Lidia Popolano, Abitare mura diroccate • 96, Rue de-La-Fontaine Edizioni

Lidia Popolano, Abitare mura diroccate

14,00

pp. 102

Descrizione

Tra le macerie della vita, tra le mura diroccate dell’esistenza, la poesia di Lidia Popolano si fa imperativo dell’anima, si declina in sussulti di vita, in gemiti di presenza. L’arco tracciato dall’autrice percorre i sentimenti e le emozioni attraverso una lirica essenziale, mai barocca; un canto reale, penetrante e sincero alla gioia dell’essere.

Mai scavare trincee / seppur urlando / mai erigere muri / piuttosto cantare / sì, cantare…

L’ultimo lavoro della poetessa esce con la prestigiosa prefazione di Umberto Piersanti.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Lidia Popolano, Abitare mura diroccate”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Impostazioni

When you visit any web site, it may store or retrieve information on your browser, mostly in the form of cookies. Control your personal Cookie Services here.

These cookies allow us to count visits and traffic sources, so we can measure and improve the performance of our site.

Monitoriamo gli accessi a questo sito tramite il servizio Google Analytics
  • _ga
  • _gid
  • _gat

Decline all Services
Accept all Services